10.8.17

VACCINI: LORENZIN TELECOMANDATA


di Gianni Lannes

Chiacchiere al vento. Aveva detto che occorreva ''informazione'', e così via, non certo ''obbligo''. E poi aveva ripetuto che occorreva ''informazione'', eccetera, ma non certo coercizione, vale a dire violenza legalizzata dallo Stato. Infine aveva menzionato il ''morbillo'' nel 2014. Preveggente? Tre giorni prima che Obama impartisse l'ordine, alla presenza di Pecorelli e Guerra (dislocato appositamente all'ambasciata italiana e promosso il 30 settembre 2014 per imperscrutabili motivazioni a direttore generale ministeriale), il ministro Lorenzin (priva di competenze medico-scientifiche) parlò di ''morbillo''. Preveggente? Aveva forse ricevuto in dote la sfera di cristallo da forzitalia? In uno Stato di diritto un ministro addomesticato andrebbe dimissionato e processato perché mette a repentaglio la vita di tanti minori, invece in una colonia a stelle e strisce Berlusconi e Renzi mandano in onda la solita sudditanza tricolore. Un regime per conto straniero in Italia - per definizione - non si può riformare ma soltanto abbattere.

riferimenti:

http://www.aifa.gov.it/content/litalia-capofila-le-strategie-vaccinali-livello-mondiale 

http://sulatestagiannilannes.blogspot.it/search?q=lorenzin 


http://sulatestagiannilannes.blogspot.it/search?q=aifa

Nessun commento:

Posta un commento

Gradita firma degli utenti.